NUOVO DIRETTIVO DELL’AIAC DELLA CARNIA

In seguito all’Assemblea Elettiva del 31 Ottobre 2016 l’Associazione Italiana Allenatori Calcio sez. Carnia ha confermato alla Presidenza Fausto Barburini e composto il nuovo Consiglio Direttivo così formato:  Ivan Timeus, Mario Chiementin, Romeo Pittoni, Geremia Gonano, Cosimo Lomartire, Maurizio Colosetti, Carlo Rugo, Raffaele Maisano, Raffaele Agostinis, Marco Bertoldi. La carica di Vice Presidente è stata affidata a Raffaele Agostinis  mentre Segretario sarà Marco Bertoldi.

Marco-Bertoldi-e-Mario-Chiementin-297x250

L’Associazione ringrazia i componenti uscenti del Consiglio Direttivo : Cargnelutti Ermes, Mazzolini Ermes, Copetti Roberto, Linosssi Gianni, Moro Domenico, Sandro Beorchia, Marini Francesco  per la collaborazione e l’impegno profuso nell’ultimo mandato.

Udine: oltre cinquanta tecnici al corso di Maurizio Seno “L’allenamento probabilista”

 

Oltre una cinquantina di allenatori appartenenti all’Aiac regionale del Friuli Venezia Giulia hanno presenziato allo stage di aggiornamento dal titolo “L’allenamento probabilista”, che ha avuto in Maurizio Seno il suo relatore d’eccezione.

Promotrici dell’incontro, l’A.I.A.C sez. di Udine, della Carnia e della Bassa Friulana, che hanno voluto inserire questo evento per celebrare i cinquant’anni dell’associazione allenatori italiana.

Il professore veneziano ha catturato l’attenzione dei presenti con una vera e propria “lecio magistralis” incentrata sulla necessità di riconsiderare le metodologie di allenamento, alla luce delle nuove scoperte delle neuroscienze sull’apprendimento umano. Nel corso del suo intervento, l’esperto allenatore professionista, per anni insegnante al Settore Tecnico di Coverciano, ha invitato i tecnici presenti all’uso di metodologie che puntino a ricreare tutte le situazioni-problematiche di gioco solitamente presenti in una partita, ricordando l’importanza di rispettare e sfruttare le capacità cognitive individuali di ciascun giocatore.

…Farsi capire in modo semplice, trasmettere l’essenza dei nostri principi di gioco imperniati sulle richieste della patita, lasciando al giocatore l’interpretazione cognitiva della situazione, la quale deve produrre emozioni affinché l’engramma motorio tecnico-tattico possa essere assimilato ed efficacemente “riprodotto” durante le fasi reali di gioco…

Nel corso della serata, presentata dall’avvocato udinese Dante Cudicio, fresco di nomina nell’organismo di Vigilanza e Controllo della Figc, è inoltre intervenuto il Coordinatore Federale Regionale del Settore Giovanile e Scolastico del Friuli Venezia Giulia, professor Giovanni Messina, che ha illustrato gli obiettivi dei Centri Federali Territoriali, facenti parte del nuovo progetto con cui la Figc punta a monitorare 150 mila bambini, compresi dai 13 ai 15 anni, entro il 2020, attraverso la creazione e lo sviluppo di oltre 200 centri previsti in tutta Italia.  Al termine della serata è stato proiettato un video prodotto appositamente per la celebrazione dei cinquant’anni dell’associazione che fa parte del governo del calcio italiano dal 2001.

 

Torneo Senza Confini

 E’ con un ottimo secondo posto che la nostra associazione ha concluso il sentitissimo Torneo Senza Confini.

 Evento sportivo e non, ormai consolidato da più di un decennio, che ha visto sfidarsi nell’accogliente cornice dell’impianto sportivo di Kotschach-Mauthen in Carinzia , la squadra guidata da mister Colosetti contro i temutissimi colleghi ed avversari croati, austriaci e sloveni.

La giornata organizzata alla perfezione nei minimi particolari dall’associazione ospitante, ci ha visti partecipi la mattina al convegno didattico avente come tema principale l’organizzazione del settore calcistico giovanile austriaco mentre nel pomeriggio, dopo un delizioso pranzo a base di pietanze tipiche, si è passati sul tappeto verde.

Alla fine ci siamo dovuti arrendere, anche se “di misura”, alla fortissima Croazia.

IMG_5136

IMG_5145

Parco delle Colline Carniche – Alpe Adria Erreà cup

Nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 giugno 2016, si è svolta l’8ª Edizione del Torneo Internazionale di Calcio Giovanile:  

“Parco delle Colline Carniche – Alpe Adria Erreà cup”

Anche quest’anno l’Associazione Italiana Allenatori Calcio sez. Carnia, è scesa in campo mettendosi a disposizione dell’staff organizzatore per contribuire alla realizzazione della manifestazione.

Gli allenatori hanno dato il loro contributo e supporto, aiutando e collaborando con società, giocatori, famiglie e arbitri. Il Torneo riservato alla categoria Giovanissimi è stato vinto dal Padova che si è imposto in finale per 1 rete a 0 sul Pordenone.

Il Presidente sig. Barburini Fausto e l’intero Consiglio Direttivo, ringraziano di cuore gli allenatori che si sono resi disponibili nella riuscita della manifestazione.

Nell’auspicio che a livello di calcio giovanile, il Torneo Parco delle Colline Carniche, accresca d’interesse nazionale e internazionale, siamo certi che sinergie positive tra enti, associazioni, società e semplici volontari, possano contribuire al rilancio e alla valorizzazione non solo del Parco delle Colline Carniche ma dell’intero territorio Carnico.

20160612_100926

BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

L’associazione, come da tradizione, si è riunita per la classica bicchierata di fine anno.

 bicchierata_15_2

In tale occasione hanno portato il loro saluto il sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, il presidente della F.G.I.C  regionale Gianni Toffoletto ed il presidente degli arbitri della sezione di Tolmezzo Nicola Forgiarini.

bicchierata_15_1

L’associazione per mano dello storico associato Otello Petris ha voluto donare un omaggio all’amico Ales Pellizzari.

bicchierata_15_3

Il Presidente Barburini unitamente al consiglio direttivo augura a tutti gli allenatori ed alle loro famiglie  un sereno Natale ed un 2016 ricco di gioia, felicità e soddisfazioni sportive.

“Esiste un modulo di gioco … per vincere?”

Nella serata di lunedì 05 ottobre 2015, presso l’albergo Al Benvenuto, l’associazione Italiana Allenatori Carnia ha organizzato un incontro formativo con mister Giuliano Zoratti avente per tema:

“Esiste un modulo di gioco … per vincere?”

Zoratti1

Oltre 40 anni di carriera sportiva alle spalle e non sentirli o meglio, vivere il prossimo con l’entusiasmo del primo. Ai numerosi presenti in sala, mister Zoratti ha rievocato con piacere ed un pizzico di nostalgia le innumerevoli esperienze calcistiche e sportive vissute sui campi di gioco e nelle città dell’intera penisola, ricordando che le stesse rappresentano un bagaglio di notevole valore umano e professionale, catturando in modo vivace e coinvolgente l’attenzione dell’intera platea.

zoratti2

In molti si attendevano discussioni sul 4-4-2, 4-3-3, oppure sul 5-3-2 nella speranza di poter carpire qualche segreto e chissà forse una strategia vincente…. nulla di tutto ciò!

Saper valutare e valorizzare le caratteristiche tecniche – a volte nascoste – dei singoli giocatori scegliendo un sistema di gioco che ben si adatti al collettivo-squadra, saper cambiare modulo o tattica durante una partita in corso o nell’arco di un’intera stagione, costituiscono invece i presupposti di un’annata sportiva ambiziosa.

“Un grande gruppo di amici con il coltello tra i denti”

E’ questa la formula vincente di mister Zoratti!

Oltre al modulo di gioco, agli aspetti tecnico-tattici e alle caratteristiche dei singoli calciatori, potrebbe essere proprio questa la chiave di volta per un anno da primi della classe.

Sono molte le società che nella speranza di cogliere obiettivi importanti acquistano giocatori di caratura superiore rischiando, di conseguenza, la rottura degli equilibri interni alla rosa e l’armonia tra i reparti.

A tal proposito anche l’arte di saper “amalgamare” le caratteristiche tecniche di ciascun giocatore in un contesto di gruppo, valutandone le attitudini comportamentali e psicologiche direttamente applicate alla tattica di gara, frutto di esperienze personali maturate in anni di carriera è sopraffatta da un’apparente quanto ingannevole consapevolezza di avere tra le mani dei calciatori che “dovrebbero” – a volte da soli – assicurare la vittoria finale.

In ognuno di noi di certo è ancor vivo il ricordo di squadre qualitativamente o tatticamente non eccellenti, ma con un’enorme forza interiore ed aggressività agonistica condivisa sinergicamente da un gruppo di calciatori che ha permesso loro di raggiungere il successo finale.

L’incontro si è poi concluso nell’armonia di un momento conviviale che il gruppo AIAC ha organizzato in favore di tutti i convenuti e soprattutto per il nostro gradito ospite.

Al mister Giuliano va il nostro più sincero ringraziamento per l’appassionante quanto “vincente” serata.

zoratti3

Associazione Italiana Allenatori Carnia

PREMIAZIONE MISTER DELL’ANNO 2014

Lunedì  16 marzo 2015 si è svolta l’assemblea sezionale 2015 dell’Aiac.

La serata si è aperta con la relazione morale del presidente che ha voluto riassumere l’attiva svolta durante l’anno passato ed esporre  quelli che saranno gli obbiettivi da raggiungere in futuro, sottolineando in particolare l’importanza dell’associazione stessa nei confronti dei campionati a noi vicini, ad esempio il carnico, che ha bisogno di essere sostenuto nelle sedi opportune.

Successivamente è stata la volta del segretario Marini che in maniera dettagliata e precisa ha portato a conoscenza dei presenti il bilancio economico della gestione 2014, proponendo di conseguenza quello che sara il bilancio di previsione per l’anno in corso.

20150316_200629

La serata è proseguita con le premiazioni de “il Mister dell’anno”.

E’ infatti buona consuetudine dell’associazione premiare due allenatori che durante l’anno si sono distinti per passione lavoro o risultati.

Per la categoria “Settore Giovanile” l’associazione ha voluto premiare Mascia Gianluca, allenatore degli allievi regionali dell’ A.S.D. Tolmezzo Carnia.

mascia

Per la categoria “Prima Squadra” il premio è stato consegnato ad Adelchi Mazzolini, attuale mister dell’U.S.  Amaro, squadra con la quale ha recentemente centrato la promozione in seconda categoria del campionato carnico.

mazzolini

L’assemblea si è  chiusa con l’intervento di alcuni mister presenti in sala che hanno voluto proporre idee, incontri tecnici ed altre iniziative affinché l’associazione stessa diventi un punto di riferimento importante per il movimento calcistico della Carnia.

Come di consuetudine alla fine di ogni incontro dell’A.I.A.C. Carnia c’è stato il classico momento conviviale.

cena

LA PREPARAZIONE PRE-CAMPIONATO NEL CAMPIONATO CARNICO

La nuova stagione sportiva del Campionato Carnico è ormai alle porte ed e per questo che il nostro presidente Barburini, assieme al consiglio direttivo, ha deciso di organizzare un incontro tecnico specifico per la preparazione fisica degli atleti del “Carnico”.

Relatore della serata è stato il Prof. GIOVANNI MESSINA Prof. Corso di Laurea in Scienze Motorie, attuale Coordinatore Federale Regionale FVG presso FIGC Settore Giovanile e Scolastico, che per mezzo di utilissime slide ed esempi ha spiegato ai tecnici presenti i migliori metodi e sistemi per ottenere una ottimale preparazione.

messina3

Buona è stata anche la partecipazione degli allenatori della nostra sezione.

messina1

Come di consueto L’associazione italiana allenatori calcio sezione della Carnia ha voluto omaggiare con un presente il relatore, ringraziandolo per la disponibilità.

messina2

Juri Cisotti

Determinato, con tanta voglia di emergere, ma con i piedi ben saldi a terra, consapevole delle quotidiane difficoltà nell’intraprendere una carriera sportiva nel calcio che conta.

Così è apparso il “talento carnico” Juri Cisotti all’incontro organizzato dalla locale sezione A.I.A.C. martedì 08 luglio 2014 presso l’albergo Al Benvenuto.

foto1

Preso la parola, Juri ha inizialmente ripercorso le tappe della sua carriera sino all’ultima stagione che lo ha visto militare nelle file del U.S. Latina – squadra con la quale ha debuttato in serie B e siglato i primi goal - per poi proseguire rispondendo alle numerose domande dei presenti in sala, curiosità, aneddoti e qualche simpatico sketch, hanno permesso di apprezzarne la genuinità, l’equilibrio e l’umiltà che contraddistinguono il giovane calciatore.

ciso2

Trasferitosi in Liguria allo Spezia Calcio agli ordini di mister Bjelica lo attende ora una nuova sfida nella serie cadetta, con la speranza di rivivere un’altra stagione entusiasmante, da incorniciare.

Presenti tra gli altri la mamma Marzia e il papà Sergio ai quali l’A.I.A.C. ha rivolto un sentito ringraziamento per come hanno trasmesso i fondamentali valori e per il continuo supporto morale verso il proprio figlio.

ciso3

A Juri va il nostro grande in bocca al lupo affinché possa vivere di indimenticabili successi professionali, sportivi e di vita umana.

FORZA JURI l’ A.I.A.C. e la Carnia tifano per te.

ciso4

LA DIFESA A TRE – mister ANDREA STRAMACCIONI

Si è svolta nel migliore dei modi, presso l’albergo Savoia di Arta Terme,  l’incontro tecnico organizzato dall’Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione Carnia.

presentazione

Nell’accogliente sala messa gentilmente a disposizione dal Sindaco e da tutta l’Amministrazione Comunale di Arta Terme si è parlato di vari aspetti, problematiche e temi legati al mondo del calcio e alla nostra “professione”.

amministrazione

Ospite della serata è stato il neo mister dell’Udinese Calcio Andrea Stramaccioni.

STRAMACCIONI

Per circa due ore il giovane e simpatico allenatore ha dialogato con i tanti colleghi presenti in sala rispondendo in maniera precisa e puntuale a tutte le domande che gli venivano poste. Si è parlato di moduli di gioco, di giovani calciatori, di dilettanti e professionisti.

sala

Come di consueto, dopo i ringraziamenti d’obbligo di queste occasioni, l’associazione ha voluto donare un presente al mister Stramaccioni, ringraziandolo per la disponibilità dimostrata.ringraziamento